Tierras de los Andes logo

Festa di Tutti i Santi

Home » Festividades del Perú » Festa di Tutti i Santi
Home » Festividades del Perú » Festa di Tutti i Santi
Peru Maravilloso 7 Dias Julio

La festa di Tutti i Santi è la tradizione, non smette di stupire la cultura e il folklore che caratterizzano il Perù, poiché ogni novembre si svolge una peculiare celebrazione in onore dei Vivi e dei Morti.

È una data molto importante per tutti i peruviani, per il suo carattere familiare, religioso e spirituale, un giorno di legame con i propri cari che non ci sono più, un momento speciale per ricordarli e onorarli.

Sebbene in origine la celebrazione fosse per onorare e venerare i santi, una volta che i colonizzatori arrivarono in Perù, questa tradizione acquisì un sincretismo, unendo le tradizioni andine di venerare i parenti che non ci sono più, creando così questo mix culturale che migliaia di peruviani celebrano ancora ogni anno.

Qual è l'origine e la storia della festa di Ognissanti?

La festa di Tutti i Santi ha origine nel mondo cattolico, quando Papa Gregorio III, nell'VIII secolo d.C., stabilì il primo novembre come giorno di adorazione per tutti i Santi che non hanno un giorno fisso di adorazione nel calendario per il resto dell'anno. D'altra parte, il monaco benedettino stabilì il 2 novembre, la commemorazione e la preghiera per i fedeli defunti, un fatto che sarebbe stato finalmente accettato nel XVI secolo d.C.

D'altra parte, nel nostro Paese si celebrava l'"Aya markay killa", che in lingua quechua si traduce come "Il mese dell'abbraccio dei morti", Nelle cronache di Huaman Poma de Ayala si legge che durante il mese di novembre si veneravano i morti (mallkis), che venivano vestiti con i migliori costumi, ornati di piume, portati su piattaforme e fatti sfilare per le strade, mentre si offrivano loro danze, canti e cibi e bevande.

READ MORE  Il Signore di Huanca

Così, al momento della colonizzazione, molte tradizioni come queste hanno subito un lungo processo di adattamento, dando vita a un ammirevole sincretismo, poiché se è vero che i Mallquis (mummie) non vengono più portati in processione, l'usanza di onorare i propri cari scomparsi permane.

Festa di Tutti i Santi
Cimitero di Todos Los Santos - Lima

Quando si celebra il giorno dei vivi e dei morti in Perù?

Come abbiamo già detto, questa tradizione di celebrare i morti aveva luogo anche prima della conquista, non abbiamo una data esatta per questa celebrazione, ma sappiamo che al tempo della conquista spagnola, entrambe le tradizioni furono fuse, così che da allora in Perù e nella stragrande maggioranza dei Paesi questa celebrazione ha luogo il 1° e il 2 novembre. Ogni Paese, a causa del proprio contesto storico, ha aggiunto tradizioni culturali diverse e nuove, rendendo ogni celebrazione unica. I Paesi che si distinguono maggiormente nella celebrazione di Ognissanti sono Messico, Colombia, Spagna, Bolivia e Perù.

Come si celebra la festa di Ognissanti in Perù?

La celebrazione ha luogo l'1 e il 2 novembre, quando la gente si reca nelle chiese e nei templi più vicini per ascoltare la messa, per poi recarsi nei cimiteri e nei pantheon dove riposano i propri cari.

Tradizione del giorno dei santi e dei vivi in Perù

Il giorno di Ognissanti (1° novembre), le famiglie peruviane partecipano alla messa del mattino, poi si allestisce l'altare per il defunto nella casa dei parenti, in una stanza preparata in precedenza, dove c'è solo l'altare e alcune sedie per gli ospiti.

Sull'altare vengono posti fiori, candele, frutta, dolci, bevande di ogni tipo e fotografie dei cari da onorare; in particolare sugli altari non può mancare il Tanta Wawa, un pane dolce a forma di bambino, che è la rappresentazione simbolica di una rinascita; attualmente questo pane si può trovare in diversi disegni e dimensioni. Tuttavia, è importante notare che questo pane è in vendita solo nei primi giorni di novembre.

READ MORE  Natale in Perù

Per quanto riguarda il cibo, questo viene preparato appositamente per l'offerta, si tratta di carne semicruda senza sale, poiché il sale è considerato un amuleto che allontana gli spiriti, così come la chicha (bevanda di mais) deve essere amara.

Durante questa giornata è consuetudine visitare le case di vicini, amici e parenti per recitare una preghiera su ciascuno degli altari. Di notte la stanza dove si trova l'altare dei defunti deve essere lasciata aperta, con le candele accese e i piatti di cibo riempiti, poiché secondo la tradizione le anime dei parenti torneranno a casa per visitare i vivi e assaggiare le offerte.

Tradizione del Giorno dei Morti in Perù

Il 2 novembre si visitano i cimiteri e i camposanti, si allestisce un altare sulla tomba del parente visitato o davanti ad essa, dove si depongono le offerte, che consistono in bevande, i piatti preferiti durante la vita della persona cara visitata, si decorano con corone e composizioni floreali e si suona musica.

Questo giorno, a differenza del 1° novembre, diventa una festa in cui si ricorda la persona che se n'è andata, tra musica e danze, in cui tutti festeggiano per la persona che se n'è andata, a rappresentare che nel pensiero profondo della popolazione peruviana la morte non è la fine, ma il passaggio a un'altra vita, e che c'è ancora la speranza che a un certo punto tutti si riuniranno.

Salida Fija Mexico
Déjanos tu respuesta o si tienes alguna pregunta, consultenos.
form contacto
Nuestras certificaciones
Nuestros colaboradores
Footer Terandes