Tierras de los Andes logo

Il Señor de los Temblores Cusco

Home » Festividades del Perú » Il Señor de los Temblores Cusco
Home » Festividades del Perú » Il Señor de los Temblores Cusco
Peru Maravilloso 7 Dias Julio

A Cusco molte delle sue tradizioni religiose sono un esempio del sincretismo culturale tra le tradizioni europee e quelle andine. Così, Cusco celebra il Santo Patrono della città, il Señor de los Temblores, l'immagine di un Cristo marrone, che ogni anno esce per le strade principali della città per benedire i fedeli e i devoti.

Storia del Signore dei Tremori

Secondo gli storici, il 31 marzo 1650 si verificò nella città di Cuzco un terremoto di grande entità, la cui durata, secondo la pittura ad olio della cattedrale di Cuzco, fu di 3 credos consecutivi, e secondo la cronaca di Fray Diego de Cordova ''fu così terribile che in un breve spazio di un quarto d'ora distrusse i migliori edifici di quella nobilissima città, le sue case, i suoi conventi e le chiese sontuosamente costruite''.

Nel bel mezzo di un tale disastro, la gente di Cusco scese in strada, piangendo e pregando Dio di placare la sua ira e fermare un tale castigo; fu allora che l'immagine del Cristo crocifisso fu portata dalla cattedrale alle strade di Cusco. Essendo un miracolo o una conseguenza che le scosse di assestamento di quel terremoto diminuissero di intensità fino a cessare, è in questo modo che da allora il Cristo avrebbe adottato il nome di "Signore delle scosse".

Fu così stabilito che ogni 31 marzo il Cristo uscisse annualmente in processione e così fu fino a quando, decenni dopo, si stabilì che il Cristo avrebbe dato inizio alle celebrazioni della Settimana Santa, uscendo dalla cattedrale ogni lunedì di Pasqua e percorrendo le vie principali della città e impartendo ai fedeli devoti e a tutti i partecipanti la sua benedizione.

READ MORE  Natale in Perù

La storia di questo Cristo si trova in una tela del 1650, il cui autore è anonimo, ma si sa che fu dipinta per ordine di Alonso Monroy y Cortés; questo quadro è l'unica testimonianza pittorica che abbiamo di quella catastrofe; attualmente questo quadro si trova nella cattedrale di Cusco che può essere visitata dalle 10 alle 17 (orario di visita turistica).

Quali attività vengono svolte nel Señor de los Temblores?

Per la partenza del Señor de los Temblores si svolgeranno una serie di attività:

Per prima cosa, raccolgono un fiore che cresce sulle Ande e che fiorisce solo in questa data festiva, il Ñupchu, lo raccolgono con cura in cesti e lo portano per la processione, lo attaccano e altri lo lanciano al Signore e gli arriva in testa, è così per tutta la benedizione.

In secondo luogo, c'è anche un gruppo di donne chiamate cantoras o Ch'ayñas, che partecipano a un gruppo di canti intonati da loro stesse e sono state dichiarate Patrimonio Culturale della Nazione nel 2014.

I canti sono in lingua quechua e i più tradizionali sono Apu Yaya Jesus Christ (Padre Signore Gesù Cristo), Qanmi Dios Kanki (Tu sei Dio) e Qollana Maria (Maria la Prima).

Infine, la processione si svolge attraverso le diverse arterie principali della città imperiale di Cusco, prima che il Signore dei Tremori faccia un'unica benedizione e tutti si riuniscano nella Plaza de Armas per aspettare la benedizione, questo accadeva intorno alle 8 di sera.

Tuttavia, ora la Taytacha de los Temblores effettua due benedizioni in diversi punti della città, la prima in Plaza San Francisco e poi riposa nella chiesa della Merced. Dopodiché si reca in Plaza de Armas per impartire la sua benedizione principale ai quattro punti cardinali a una grande folla di persone che lo attendevano fin dalle prime ore del mattino.

Durante la benedizione molte persone pregano, ringraziano, versano lacrime e lanciano petali di ñupchu al Santo Patrono di Cusco.

READ MORE  Giornata della Pachamama | Pagamento alla Terra

Perché a Cusco si celebra il Signore dei Tremori?

Di fronte a tutti gli eventi che la città di Cusco subì, la popolazione decise di far uscire il Signore dei Terremoti, che calmò tutte le calamità, e da allora decise di portarlo in processione ogni anno; all'inizio usciva in processione il 31 marzo.

Tuttavia, dal 1741 l'immagine uscirà ogni Lunedì Santo, dando inizio alla Settimana Santa, e nel 1928 riceverà un'altra data per rendergli omaggio e questa volta uscirà l'ultima domenica di ottobre, giorno riconosciuto dalla Chiesa cattolica come festa di Cristo Re.

Quando si festeggia il Señor de los Temblores Cusco?

Attualmente la data è modificabile, ma è stabilito che esca in processione il Lunedì Santo, dando inizio alle celebrazioni della Settimana Santa a Cusco durante le prime settimane di aprile.

Perché si chiama Señor de Los Temblores?

Nell'anno 1650, dopo il 31 marzo, sono stati registrati fino a 226 terremoti nella città di Cusco durante tutto l'anno, un numero piuttosto elevato anche considerando che la città di Cusco si trova in una zona sismica.

Così, durante il forte movimento del 31 marzo, il Cristo marrone è stato portato in strada e il movimento sismico si è calmato. A causa di questo miracolo, il Cristo, il cui nome era precedentemente "Señor de la Buena Muerte", cambiò in "El Señor de los Temblores".

Anni dopo, durante la peste che devastò la città di Cusco nel 1720, l'immagine fu portata in processione per calmare e guarire i malati, per cui in quell'anno fu anche dichiarata "patrona di Cusco".

Visita al Signore dei Tremiti a Cusco

Il Signore dei Tremori inizia il suo giro partendo da Plaza de Armas, una volta lasciata la Basilica Cattedrale, continuando il suo giro per le strade.

  • Argentieri
  • Sette Quartoni
  • Via del Teatro
  • Via Granada
  • Piazza San Francisco
  • Via Marchese
  • Tempio di La Merced

Tornando alla Plaza de Armas, viene accolto da tutta la popolazione di Cusco e tra il suono dei Pututus e delle sirene dei Vigili del Fuoco, il Taytacha de Los Temblores impartisce la sua benedizione alla popolazione di Cusco, tornando poi alla Cattedrale dove rimane fino all'anno successivo.

Salida Fija Mexico
Déjanos tu respuesta o si tienes alguna pregunta, consultenos.
form contacto
Nuestras certificaciones
Nuestros colaboradores
Footer Terandes