Tierras de los Andes logo

Festa della Virgen del Carmen di Paucartambo

Home » Festividades del Perú » Festa della Virgen del Carmen di Paucartambo
Home » Festividades del Perú » Festa della Virgen del Carmen di Paucartambo
Peru Maravilloso 7 Dias Julio

La Virgen del Carmen, chiamata affettuosamente Mamacha Carmen dai suoi fedeli devoti, è una scultura in legno che rappresenta la Vergine Maria che porta il bambino Gesù nel braccio sinistro. Le celebrazioni in onore di questa vergine sono già una tradizione inerente a tutta la popolazione di Cusco, essendo state dichiarate Patrimonio Culturale della Nazione.

La festa della Virgen del Carmen di Paucartambo è una celebrazione trascendentale di questa città, che dista solo 2 ore dalla città di Cusco, senza dubbio un'esperienza meravigliosa piena di musica, danze, colori, cibo delizioso e la fede della gente di Paucartambo che accoglie tutti i visitatori con grande gioia.

Festa e storia della Virgen del Carmen

La festa della Virgen del Carmen spicca tra le altre feste religiose, soprattutto per il gran numero di visitatori che arrivano da altre città del Perù e del mondo.

La storia dell'origine della Virgen del Carmen è avvolta da leggende, la più popolare racconta che negli anni '40 del XVII secolo l'immagine della vergine era la patrona della Cappella dell'Assunzione, situata a pochi chilometri da Paucartambo. Da qui fu portata nella città di Cusco, insieme ad altre sante e vergini, per celebrare il Corpus Domini; durante il viaggio, però, i "chunchos" (guerrieri amazzonici) attaccarono alcuni proprietari terrieri e incendiarono la cappella dell'Assunzione, ferendo il corpo della vergine con le loro frecce.

Si noti che il corpo dell'immagine è scolpito in legno, per cui galleggiò fino a raggiungere la terraferma, il luogo che oggi si chiama Madre de Dios, dove fu ritrovata dalla gente del posto che, riconoscendola, decise di riportarla a Paucartambo.

Oggi, i gruppi amazzonici come i Qhapaq Chunchos o Chunchachas danzano sempre vicino all'immagine, in segno di pentimento e di richiesta di perdono alla Vergine, essendo ormai considerati guerrieri che si recano a Paucartambo per proteggere la Santa durante la festa.

Oltre ai gruppi di chunchos, la Virgen del Carmen è onorata da molti gruppi di danza i cui membri non vivono necessariamente a Paucartambo, ma spesso emigrano in altre città e persino in altri Paesi, ma che tornano a Paucartambo esclusivamente per venerare la Vergine con danze e canti.

Alla celebrazione della Virgen del Carmen partecipano così tanti gruppi di ballo che nel 1972 la Virgen del Carmen è diventata la patrona delle danze folcloristiche ed è stata incoronata personalmente da Papa Giovanni Paolo II nel 1985.

Tra le principali danze che vengono eseguite durante la festa della Virgen del Carmen ci sono:

  • Saqra: la danza più caratteristica di Paucartambo per il comportamento giocoso di questi personaggi con il pubblico che assiste alla festa, e anche per la teatralizzazione che questi diavoli colorati fanno davanti alla Vergine del Carmen, poiché quando passano davanti all'immagine sacra, i Saqra si contorcono, non riuscendo a guardarla, si coprono il viso con le mani.  

Il loro costume è uno dei più appariscenti, con strisce colorate, parrucche arruffate, maschere zoomorfe con grandi corna e i più raffinati ricami fatti a mano. La cuadrilla è composta da uomini con un caporale che dirige la coreografia, da più soldati infernali e da un'unica donna, la cinese Saqra. Durante la festa è comune vederli sui tetti delle case o appesi ai balconi.

READ MORE  Festa di Tutti i Santi
Saqra Web Da Foto: Luis Ponce / www.flickr.com
Saqra Web Da Foto: Luis Ponce / www.flickr.com
  • Majeños: questa danza rappresenta i commercianti di vino e liquori tra Majes, Arequipa e Cusco. I majeños hanno un costume da mulattiere, pantaloni da equitazione, stivali con speroni, giacche di pelle e portano sempre con sé una bottiglia di vino o di birra.

La danza è ballata solo da uomini, da un caporal leader del gruppo, sempre accompagnato da una signora meticcia cusquena, da majeños che ballano in fila e da 2 maqtas che sono elementi comici che animano la danza.

  • Auqa Chileno: si tratta di una danza di origine repubblicana il cui nome significa "nemico cileno"; la danza sarebbe una parodia dei soldati cileni che invasero il Perù durante la Guerra del Pacifico; il nome originale di questa danza sarebbe Waka suwa Tusuq, che indica che sotto il pensiero andino i soldati cileni erano associati anche ai ladri e agli abigeos.

Il costume tradizionale dell'Auqa cileno è costituito da una camicia rossa con fruste intorno al busto, pantaloni da equitazione, stivali militari, maschere di carnagione bianca con occhi blu e baffi biondi.

  • Mestiza Coyacha: è l'unica danza coloniale di coppia che risale al XVIII secolo, praticata da giovani uomini e donne in età da matrimonio; questa danza era generalmente praticata da giovani meticci, le donne indossano gonne eleganti e camicie bianche, sciarpe di seta multicolori, mentre gli uomini usano pantaloni al ginocchio, camicia bianca, gilet ricamati, guanti e fazzoletti per eseguire la danza. La melodia che accompagna questa danza è una versione del Huayno andino, con una miscela armoniosa di strumenti andini come i flauti o le quenas e gli strumenti musicali portati dagli europei, e viene ballata con battiti di piedi e movimenti delicati dalle signore.
  • Contradanza: questa danza è una parodia delle danze d'élite praticate dalla popolazione europea durante la colonia; il gruppo di ballo è composto solo da uomini e da un caporale che porta una mazza ornata, un grande cappello e una maschera con un naso enorme, in segno di satira e derisione dei proprietari terrieri spagnoli. Durante la danza partecipano anche i giocosi Maqta, che fanno giochi e scherzi al caporale.
Festa della Virgen del Carmen di Paucartambo
Danza Contradanza Foto: @marapalacin
  • Panaderos: questa danza rappresenta una parte del lavoro quotidiano degli abitanti di Cusco, nonché il simbolismo della consegna delle "jurkas".

Nella danza si vede il caporale che porta una lunga pala per il forno, mentre gli altri ballerini portano sacchi di farina, impastatrici, grembiuli e cappelli bianchi, e le donne portano cesti di pane.

  • Qhapaq Negro: questa danza risale all'epoca repubblicana, in particolare al tempo della schiavitù degli africani nel nostro Paese. Questa comparza, così come la Qhapaq Qolla, sono le uniche comparsas che possono cantare alla Virgen del Carmen, motivo per cui entrare a far parte di questi gruppi è complicato e considerato un privilegio. Il costume consiste in una maschera di gesso, con crepe sul viso che simboleggiano i segni delle lacrime versate dagli schiavi, accompagnata da sonagli che ricordano il suono delle catene che portavano. I qhapaq neri ballano e cantano sempre guardando la vergine.
  • Qhapaq Chuncho: questa danza rappresenta la versione meticcia degli indigeni della giungla di Cusco; le caratteristiche più rappresentative di questa danza sono le corone di piume di Suri e le lance di legno di Chonta che ogni ballerino porta con sé; il Caporal o re di questa danza indossa un mantello e una corona di metallo lucido. Va notato che questa danza può essere ballata solo da uomini.
  • Chunchachas: La danza Chunchachas è la diretta controparte della Qhapaq Chuncho, in quanto rappresenta le donne meticcie della giungla e sono solo le donne a parteciparvi.
READ MORE  FESTA DEL SIGNORE DEI MIRACOLI - PERÙ

Il costume consiste in una gonna e una camicia bianche, guanti e una maschera a griglia, oltre a una freccia in legno di chonta, ma ciò che spicca maggiormente sono le corone colorate ornate di piume di ara e una lunga coda di piume più piccole di pappagalli, colibrì e altri uccelli amazzonici.

Festa della Virgen del Carmen di Paucartambo
Danza Chunchachas Foto: @marapalacin

Quando si celebra la festa della Vergine del Monte Carmelo?

  • I festeggiamenti iniziano il 15 luglio, quando i ballerini arrivano in città, hanno luogo falò, castelli, fuochi d'artificio e la tradizionale "cera apaycuy", i chunchos accendono falò, ballano e cantano mentre le maqtas fanno trucchi e giochi.

Alle 22.00 le bande di musicisti cantano la Virgen del Carmen fino all'alba.

  • Il 16 luglio, è il giorno centrale della celebrazione, che inizia alle 5 del mattino con la "Misa de la Aurora" seguita dalla messa delle 10, in cui i Qhapaq Qollas e i Qhapaq Negros cantano gli inni più belli per Mamacha Carmen. Al termine delle messe, le troupes eseguono le coreografie di ogni danza nelle strette vie di Paucartambo.

Infine, alle 15.00 la Vergine del Carmen esce in processione, quando i Saqra fuggono sui tetti e sui balconi, contorcendosi al passaggio dell'immagine, poiché non possono stare in presenza della Vergine.

  • Il 17 luglio, in occasione della tradizionale benedizione e guerriglia, la Vergine esce nella sua seconda Processione, sul Ponte Carlos III la Vergine dà la sua benedizione ai 4 del suo popolo.

Dopo aver ricevuto la benedizione nella piazza principale di Paucartambo si svolge la guerriglia tra ''qollas'' (danze dell'altopiano di Qollasuyo) e ''antis'' (danze della giungla, antisuyo), alla quale partecipano anche i Saqra che in una drammatizzazione portano i defunti della battaglia nei loro carri di fuoco. 

Una volta terminata la battaglia, tutti si uniscono in una qhaswa generale.

  • Il 18, è l'ultimo giorno della celebrazione della Virgen del Carmen, l'unico in cui vengono accolti all'interno del tempio i Saqra, che possono entrare senza maschere per ascoltare la messa, essendo perdonati dalla misericordia della Vergine, i Saqra possono portare gioiosamente la Vergine sulle spalle fino alla porta del tempio, dove avrà luogo l'"Okarikuy", ovvero il battesimo e la benedizione dei più piccoli e degli ultimi arrivati di ogni comparsa.
Salida Fija Mexico
Déjanos tu respuesta o si tienes alguna pregunta, consultenos.
form contacto
Nuestras certificaciones
Nuestros colaboradores
Footer Terandes